News

Abusivismo: 7 assolti ad Agrigento

demolizioni00000000

Assoluzione perché il fatto non sussiste. Il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Enzo Ricotta, ha scagionato i 7 imputati del processo scaturito dall’inchiesta che ipotizzava una lottizzazione illegale di villette a San Leone, quartiere balneare di Agrigento. Assolti l’ex dirigente dell’ufficio tecnico comunale Sebastiano Di Francesco, 57 anni; l’architetto Luigi Zicari, 64 anni; e ancora, gli architetti Pietro Vullo e Roberto Gallo Afflitto, entrambi di 46 anni, il primo è il direttore dei lavori che stavano portando alla realizzazione delle villette, il secondo è il progettista.

Gli altri tre imputati sono i proprietari di terreno e villette, Domenico De Michele Granet, 49 anni, di Agrigento; e Rosa Maria De Michele Granet, 51 anni, di Agrigento; nonché Ali Borzoee, 58 anni, iraniano ma residente a Favara (Ag), anch’egli direttore dei lavori. I fatti contestati risalgono al 2012. Il Pm Manuela Sajeva aveva chiesto per gli imputati la condanna a sei mesi e 35 mila euro di ammenda. I difensori (fra gli altri gli avvocati Giuseppe Scozzari, Angelo Nicotra, Gaetano Caponnetto, Raimondo Tripodo, Nicola Grillo e e Diego Galluzzo) e i rispettivi consulenti, invece, hanno sempre sostenuto che la lottizzazione sarebbe stata del tutto in regola anche perché “in precedenza la zona è stata urbanizzata e, quindi, le costruzioni sono legittime”. Il giudice ha anche dissequestrato l’intera area.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina. BLOG del gruppo 3D Editori Srls. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email all’indirizzo direzione@lagazzettagrigentina.it. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scarica l'App de LaGazzettAgrigentina.it

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina

In alto