Sport

Akragas: è l’ora del tutto per tutto con la Juve Stabia

allenamenti akragas00000000

Nel girone C di Lega Pro, a 180 minuti dal termine del campionato regolare, ci sono ancora molte situazioni in bilico. Nella parte alta della classifica, con il Foggia ormai primo e promosso direttamente nella serie cadetta, cinque squadre sono già certe di disputare i play-off promozione. In ordine di classifica sono: Lecce, Matera, Juve Stabia, Siracusa e Cosenza. Gli altri quattro posti al momento sono occupati da Francavilla, Paganese, Casertana e Fondi, ma possono ancora sperare per un pass anche Andria, Catania e Messina in quanto la matematica non l’ha ancora condannate.

Nella zona bassa della graduatoria, invece, il Taranto ha ormai un piede nella Serie D (sono quattro i punti di ritardo dal Melfi, penultimo ed autore di una straordinaria rimonta nel girone di ritorno), mentre le altre a cominciare dall’Akragas hanno ancora da giocarsi tutto, compresa la salvezza diretta senza passare per gli spareggi. Proprio il club siciliano, che attualmente occupa il sedicesimo posto con 38 punti, si giocherà nelle ultime due gare un intero campionato. I ragazzi di mister Di Napoli, infatti, affronteranno prima in casa la Juve Stabia e successivamente il Monopoli in trasferta, proprio la squadra che li precede di due punti in classifica. E’ ovvio che un risultato negativo anche in una sola delle due gare metterebbe a serio rischio la salvezza diretta e dunque il passaggio per i playout sarebbe di evitare il tanto temuti play-out.

Analizzando più nello specifico la classifica, vediamo che nel caso in cui l’Akragas arrivasse a pari punti col Monopoli in quindicesima posizione, tutto dipenderà dal risultato dallo scontro diretto nell’ultima giornata di campionato in quanto a parità di punti prevalgono gli scontri diretti e, in questo momento è avvantaggiata proprio la squadra pugliese che all’andata si impose all’Esseneto di Agrigento per 2-1. Testa e cuore, dunque, alla sfida di domenica contro la fortissima Juve Stabia che cerca ancora un piazzamento migliore nei play-off e di certo non regalerà nulla ai siciliani. Siamo ancora in attesa di conoscere le quote che proporranno i siti specialistici di scommesse Italia sulla Lega Pro, ma possiamo immaginare che regnerà l’equilibrio vista la posta che c’è in palio. Intanto l’Akragas si sta preparando al meglio per questo importante appuntamento: mister Di Napoli si sta concentrando sulla parte tecnica e sul possesso palla nella zona nevralgica del campo, fattori che potrebbero fare la differenza in una partita dove l’avversario è una delle migliori squadre del torneo in quanto a qualità del centrocampo. Oltre questo, però, rivestirà un ruolo importante anche l’aspetto mentale. Da una parte i campani che sono ormai già certi di dover giocare i play-off e dunque potrebbero scendere in campo con qualche motivazione in meno, dall’altra l’Akragas che è costretto a giocare la partita della vita.

Intanto anche la società sta lavorando per dare più spinta alla squadra: in vista dell’ultima gara interna è stato annunciato un netto abbassamento dei prezzi che in Curva Sud scenderanno addirittura a 3€ per dare la possibilità a quanti più tifosi di essere presenti allo stadio per aiutare la squadra nell’arduo compito di battere la Juve Stabia e conquistare la tanto agognata salvezza.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina. BLOG del gruppo 3D Editori Srls. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email all’indirizzo direzione@lagazzettagrigentina.it. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scarica l'App de LaGazzettAgrigentina.it

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina

In alto