Hobby & Hi-Tech

Digital divide al Sud: la Sicilia com’è messa?

dIGITAL-DIVIDE-sICILIA

Lo sviluppo digitale è una delle priorità del governo italiano per rilanciare l’economia del nostro Paese e si stanno mettendo in pratica alcune azioni per poter raggiungere gli altri paesi europei che sono più avanzati in questo campo. Qual è però la situazione al sud? Gode delle stesse opportunità che ci sono al nord? E soprattutto come è messa la nostra regione in termini di innovazione digitale?

Domande tutte molto sensate a cui cercheremo di dare una risposta qui di seguito. Per quanto riguarda la pubblica amministrazione è piuttosto chiara se analizziamo lo stato dello SPID. Si tratta del sistema pensato per fornire l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione per via telematica a tutti i cittadini. La sua introduzione sta avvenendo in maniera graduale ed entro la fine del 2017 comprenderà tutti i comuni d’Italia che potranno accedere ad ogni genere di servizio. Manca ancora un anno e mezzo per raggiungere questo risultato ma, il quadro di un’Italia a 2 velocità fra nord e sud è già chiaro. Infatti, le regioni che si stanno attrezzando e forniranno lo SPID ai propri cittadini entro giugno si trovano tutte al nord e centro, mentre al sud solo la provincia di Lecce ha reagito con tempestività. Nello specifico le regioni che hanno risposto in maniera più rapida sono state Emilia Romagna, Toscana e Friuli Venezia Giulia, mentre la Sicilia è ancora indietro e potrebbe rischiare di dover correre ai ripari in tempi troppo stretti.

Lo SPID è solo uno degli indicatori di un sud Italia e una Sicilia che faticano a tenere il passo del resto del paese, infatti solo il 30 % delle imprese della nostra regione usa internet per scopi di business contro il 40% della media nazionale. La situazione poi non migliora nemmeno se guardiamo i dati legati alle famiglie, visto che l’isola più grande del mediterraneo è terzultima nella classifica nazionale. Inoltre, sempre rispetto alla media nazionale, sono poco più della metà gli utenti che usano l’e-commerce anche se c’è da menzionare come nel la nostra regione sia tra le più attive nel mercato dei giochi da casinò online come possono essere le slotmachine o il poker. Tra i siti più frequentati in tal senso troviamo un colosso internazionale del gaming online come Paddy Power o Pokerstars per citarne un paio. La Sicilia figura tra le regioni in cui si gioca di più online, nella cui speciale classifica primeggia la Campania. Le ragioni potrebbero essere diverse, ma si tratta pur sempre di un dato da tenerne conto.

Il quadro generale relativo alla presenza della tecnologia nella nostra terra non sembra essere molto incoraggiante. Le istituzioni dovranno lavorare ancora molto per fare in modo che si permetta a tutti i siciliani di poter competere alla pari dei connazionali che vivono al nord. Bisognerebbe partire dalla crescita continua di startup innovative che nascono in Sicilia, a dimostrazione che i siciliani vogliono andare avanti e scommettere sul proprio futuro, nonostante le grandi difficoltà infrastrutturali.

 

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina. BLOG del gruppo 3D Editori Srls. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email all’indirizzo direzione@lagazzettagrigentina.it. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scarica l'App de LaGazzettAgrigentina.it

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina

In alto