Cronaca

Estorsione a docenti, a giudizio deputato regionale Cani

20764-TRIBUNALE_SCIACCA_2

Il parlamentare regionale Gaetano Cani è stato rinviato a giudizio – udienza il 19 luglio prossimo – per l’ipotesi di reato di estorsione dal Gup del Tribunale di Sciacca. Cani, 57 anni insegnante di educazione fisica e deputato all’Ars nel gruppo “Centristi per la Sicilia” è accusato di aver costretto alcuni docenti di un istituto paritario di Menfi (Ag) a firmare le “dimissioni in bianco” e ad accettare compensi inferiori o inesistenti rispetto a quelli indicati in busta paga pur di ottenere il relativo punteggio valido per le graduatorie. Tutto ruoterebbe intorno ad una srl la “Athena” che gestiva alcuni istituti scolastici in provincia. Cani ha dichiarato di “non aver rivestito incarichi societari nel periodo tra il 2006-2010” cui si riferisce l’inchiesta. Assieme a Cani ma con rito abbreviato nella stessa inchiesta sono a giudizio Antonino Nugara, 54 anni di San Biagio Platani; Antonino Cosentino, 54 anni di Menfi; e Giuseppa Barrile, 60 anni di Montevago.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina. BLOG del gruppo 3D Editori Srls. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email all’indirizzo direzione@lagazzettagrigentina.it. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scarica l'App de LaGazzettAgrigentina.it

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina

In alto