Eventi

Il comitato cittadino di Via dei Fiumi: “Il sindaco scrive a sè stesso”

0a7d98fd-7a5a-41c2-b8a7-ef02c703cd28

Dopo la lettera inviata dal sindaco di Agrigento Calogero Firetto a Girgenti Acque, e per conoscenza all’Asp di Agrigento, all’Assemblea Territoriale Idrica ATO Ag9 e al Prefetto di Agrigento, nella quale veniva sottolineata la gravità della situazione igienico-sanitaria nella zona di Via dei Fiumi e delle traverse del Villaggio Mosè, e sollecitando un intervento risolutivo, interviene il comitato cittadino del Movimento 5 stelle di Agrigento con una altrettanto dura nota che riceviamo e pubblichiamo.

“Abbiamo letto con stupore la lettera del Signor Sindaco sulle negligenze di via dei Fiumi. Le solite promesse da politicante (“fatte salve le eventuali ulteriori azioni legali che il Comune..”) che, dopo 9 mesi di disagi, giungono per Cittadini stremati assolutamente inopportune! Ma perché, anziché scrivere le lettere, non si mette a denunciare seduta stante? Con la lettera ha risolto forse tutto o si è “lavato” la coscienza? Scrive all’Ati di cui lui fa parte; in pratica ha scritto a se stesso invece di sbattere i pugni! Ha paura di farsi male o di rovinarsi la manicure?

La lettera, prosegue la nota, non è stata indirizzata alla Procura, nemmeno per conoscenza. Ha abbandonato i Cittadini e, dopo nove mesi, non è riuscito a partorire una soluzione dignitosa per queste persone, senza servizio idrico nei limiti della decenza, neppure sostitutivo.
Registriamo inoltre i disagi dei Cittadini della zona di via degli Ulivi. Ancora inquinamenti? Il problema è in tutta la città a causa dell’acqua non ancora 24h su 24 e delle innumerevoli rotture?

Per comportarsi da Sindaco non basta, dato il perdurare da 9 mesi di un’emergenza igienico sanitaria che mette giornalmente in pericolo la salute (e i nervi) dei residenti, una letterina. Non è una soluzione la condivisione di responsabilità con l’azienda sanitaria e la Prefettura ma un colpevole scaricabarile.

Sindaco, si comporti da Uomo e faccia rispettare l’art 36 della Convenzione col gestore che si applica in caso di inadempienza grave del gestore, qualora vengano compromesse la continuità del servizio, l’igiene e la sicurezza pubblica, e impone persino l’intervento della Regione.
Ricordiamo al Sindaco SOPRATTUTTO che l’art 38 prevede che per gravi inadempienze il contratto può considerarsi risolto di diritto.
Sindaco, si dimostri tale, compia il suo dovere: faccia rispettare il contratto e i Cittadini e si guadagni il rispetto degli Agrigentini.

12d90439-ca62-4d86-a719-5ffa20bcbe0d

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina. BLOG del gruppo 3D Editori Srls. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email all’indirizzo direzione@lagazzettagrigentina.it. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scarica l'App de LaGazzettAgrigentina.it

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina

In alto