Archivio

Legge 104, Procura di Sciacca chiude indagini su due insegnanti

20764-TRIBUNALE_SCIACCA_2

20764-TRIBUNALE_SCIACCA_2

Sono stati notificati a due insegnanti altrettanti avvisi di conclusione delle indagini preliminari nell’ambito di un’attività investigativa realizzata dalla Procura della Repubblica di Sciacca finalizzata all’accertamento ed al contrasto del diffuso fenomeno del ricorso da parte di pubblici dipendenti ai benefici della L. 104/92 in assenza dei requisiti di legge, e, più in generale, dell’assenteismo ingiustificato dal posto di lavoro.  Secondo la Procura uno dei due insegnanti, entrambi in servizio presso l’istituto scolastico ” Mariano Rossi ” di Sciacca, avrebbe usufruito illecitamente dei permessi previsti dalla legge 104 mentre l’altro si sarebbe  assentato dal luogo di lavoro producendo un certificato medico in cui falsamente veniva attestata l’esistenza di una patologia in realtà inesistente.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina. BLOG del gruppo 3D Editori Srls. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email all’indirizzo direzione@lagazzettagrigentina.it. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scarica l'App de LaGazzettAgrigentina.it

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina

In alto