Archivio

Non ricevono lo stipendio da 11 mesi. L’appello dei lavoratori di Villa Betania

phoca_thumb_l_targa

L’appello dei lavoratori di Villa Betania, l’istituto di assistenza di Agrigento, che da 11 mesi non paga gli stipendi ai dipendenti, i quali hanno laciato un appello al sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina. Abbandonati dalla regione sicilia, che ha sempre promesso una Legge di riordino delle IPAB mai realizzata, così come ha promesso Fondi Straordinari concessi solo in minima parte e per nulla bastevoli alle esigenze di utenza e lavoratori;

Abbandonati dal comune di Porto Empedocle, che deve all’IPAB VILLA BETANIA in aggiunta agli oltre 180.000 Euro fino a tutto il 2015 richiesti ai Commissari dell’Ente, anche più di 200.000 Euro dal 2016 ad oggi compresivi delle quote di compartecipazione versate al Comune direttamente dagli ospiti ricoverati;

Abbandonati dall’azienda Ipab Villa Betania, che non riesce a far fronte alle anticipazioni necessarie, neanche parzialmente e che medita di esternalizzare servizi di assistenza cancellando anche la speranza di un futuro lavorativo migliore per gli ausiliari in servizio.

Siamo lavoratori fantasma dicono i dipendenti, che con dignità svolgono il loro lavoro quotidianamente, assistendo categorie deboli, anziani e non autosufficienti. Non abbandonateli e non abbandonateci, concludono.

Il primo Network in franchising di quotidiani online

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina. BLOG del gruppo 3D Editori Srls. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email all’indirizzo direzione@lagazzettagrigentina.it. Saranno immediatamente rimossi. L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Scarica l'App de LaGazzettAgrigentina.it

Copyright © 2015 La Gazzetta Agrigentina

In alto